Organizzazione Pianificazione

Come organizzare un TRASLOCO

Ben 7 traslochi in 10 anni!!!

Potrei dire di essere un’esperta, ma  per  quanto ci si possa organizzare, il carico di stress che porta con sé un trasloco è sempre enorme.


Qui vorrei  condividere con  voi qualche trucchetto che ho imparato negli anni.

Tanto per iniziare, disdite per tempo il contratto di locazione!!!

Se avete intenzione di vendere degli oggetti o dei mobili che non volete portarvi nella nuova casa, meglio pensarci subito. Potete provare a mettere un annuncio online in siti appositi  o tramite delle App di vendita tra privati, come Schpok e Depop.
Potete anche decidere di affidare il compito ad un mercatino dell’usato, che una volta venduto l’ oggetto si terrà una commissione per sé ( di solito il 50% sull’ oggettistica e abbigliamento e il 30% sul mobilio). Ricordatevi di andare a ritirare l’invenduto per tempo, se non volete lasciarlo poi in beneficenza.

Esistono inoltre delle ditte di traslochi, che offrono un servizio completo, con smontaggio/montaggio mobili e anche impacchettamento/spacchettamento oggetti. 
Quando vi informerete per i preventivi, provate a farvene fare uno completo… E date un valore allo stress che vi risparmiereste, prima di prendere una decisione!

Se optate invece per il trasloco fai-da-te , eccovi qualche consiglio!

Un paio di mesi prima

  • Procuratevi le scatole e il materiale di imballaggio necessario ( scotch  da pacchi, forbici, spago, sacchi  per  rifiuti, vecchi giornali, pellicola per alimenti, etc etc ).
  • Iniziate a fare Decluttering : passate in rassegna stanza per stanza ed eliminate le cose che non porterete sicuramente con voi.
  • Procuratevi un “quaderno del trasloco”, in cui annoterete i vari passi da seguire, per non dimenticarvi niente.

Un mese prima

  • Impacchettate le cose che non vi servono fino a che non sarete nell’altra casa.
  • Organizzate il menù includendo i cibi congelati e le scorte della dispensa, cercando di fare la spesa il meno possibile.
  • Informatevi  con i gestori sulla trafila da seguire per la migrazione o  chiusura/apertura delle varie utenze e attivarle per tempo, in modo che il giorno del trasloco sia tutto in ordine.

Una settimana prima

  • Continuate con gli scatoloni, ricordandovi di lasciare fuori il necessario per mangiare, lavarsi e dormire fino al giorno del trasloco.
  • Confermate alla ditta di traslochi il giorno e l’ora,stabilendo i dettagli oppure prenotate il furgone che userete.
  • Portate i tappeti in tintoria, in modo da non includerli nel trasloco e ritrovarveli belli puliti e igienizzati nei giorni successivi.
  • Informatevi in comune per un eventuale permesso/prenotazione parcheggio adiacente l’entrata di entrambe le case.

Un giorno prima​

  • Preparate una borsa con tutto il necessario per la prima notte nella casa nuova ( lenzuola, coperte, pigiami, ciabatte, cambio di vestiti, asciugamani, carta igienica, sapone, spazzolini e dentifricio, carica batterie dei telefoni, piatti e posate di carta, lampadine, etc etc )
  • Fotografate i mobili e gli oggetti delicati, per un’eventuale risarcimento da parte dell’assicurazione della ditta di traslochi

Il giorno del trasloco

  • Portate bambini e animali domestici da un parente o un amico, in modo da dedicarvi completamente  alla supervisione.
  • Ricordatevi di tenere a portata di mano un kit per la pulizia e una cassetta degli attrezzi 
  • Nella nuova casa controllate che le prese, l’acqua calda e il gas funzionino.
  • Segnalate a fine trasloco eventuali danni subiti

Foto di Karolina Grabowska

A CHI COMUNICARE IL CAMBIO DI RESIDENZA ?​

  • UFFICIO ANAGRAFE DEL COMUNE  che a sua volta lo comunicherà a Motorizzazione e Servizio Sanitario Nazionale ( vi inviterà successivamente a cambiare medico e pediatra)  
  • UFFICIO TRIBUTI  per la Tari
  • BANCA 
  • ASSICURAZIONE
  • DATORE DI LAVORO
  • SCUOLA
  • ANAGRAFE ANIMALI D’AFFEZIONE per aggiornare il microchip di cani e gatti

La posta offre a pagamento il servizio Seguimiche inoltra al nuovo indirizzo, per un periodo a vostra scelta,  la posta ricevuta al vecchio.
Non dimenticatevi di cambiare l’indirizzo anche nei vari siti online, come Amazon, Esselunga, Ikea etc etc.

Potrebbe piacerti...

1 commento

  1. Alessandra dice:

    Grazie per i preziosi suggerimenti! E complimenti per il blog, chiaro e d’effetto!!

Rispondi a Alessandra Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *